Sei un professionista?

L'accesso alla visualizzazione dei contenuti di questa pagina
è riservato agli operatori del settore in ottemperanza alla legislazione vigente
(Decreto Legislativo 24 febbraio 1997, n.46).

Lesioni pigmentate

Una macchia, o lesione palpabile pigmentata, è una concentrazione di melanociti in un’area ristretta della pelle o di una mucosa; che può essere causata da fattori congeniti o acquisiti o dall’esposizione ultravioletta.

Ogni macchia può avere una struttura e una natura diversa, che deve essere correttamente valutata prima di effettuarne il trattamento.

Lesioni pigmentate benigne come lentigo semplici, macchie senili, nevi, lentiggini possono essere trattate efficacemente andando a colpire l’eccesso di melanina grazie al processo della fototermolisi selettiva.

Alcuni esempi:

  • MACCHIE SENILI, o lentigo senili, compaiono tra i 45 e i 50 anni sotto forma di macchie scure
  • LENTIGGINI SOLARI, o lentigo solari, causata da un’eccessiva o scorretta esposizione solare
  • NEVO DI OTA, o melanoma oculare congenito, è una macchia che generalmente interessa la prima e e/o la seconda branca del nervo trigemino
  • NEVO DI ITO, colore bluastro, interessa le aree tributarie del nervo sopra clavicolare e brachiale laterale.

L’energia luminosa viene assorbita selettivamente permettendo di eliminare le molecole di melanina responsabili dell’iperpigmentazione cutanea.

Tecnologie consigliate

Iscriviti alla Newsletter

consento a ricevere comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su promozioni, prodotti o servizi offerti dal Titolare del trattamento
accetto i termini e le condizioni sulla privacy
Top